Skip to main content

Pensate di avere i propri Computer al sicuro?

Capita molto spesso di prendere un Virus e addirittura perdere i dati, quindi dover rifare il lavoro da capo, ma non sempre la lezione serve a far capire come risolvere il problema.
E Giunto il momento storico per pensare a mettere in sicurezza la propria rete Aziendale, nel 2020 gli attacchi informatici gravi sono stati 1871 e sono cresciuti del 12% a livello globale. Se paragonati al 2017 la crescita è stata del 66%. Quindi la crescita è esponenziale, come potete vedere dal Grafico sottostante:

 

 

 Il 90% delle Aziende, non ha un sistema che protegge la propria Rete da attacchi da parte di Hacker esterni, e sono inconsapevoli di quello che potrebbe succedere, e non mettono fondi per investire nella protezione dei dati, pensano che il problema non esiste o lo sottovalutano.
I cybercriminali nel linguaggio comune vengono chiamati hacker ma il termine corretto è cracker. 
  • Hacker è colui che usa le proprie capacità e conoscenze per esplorare e apprendere senza arrecare danni a persone e aziende 
  • Cracker è colui che agisce in modo illecito per arrecare danni o trarre profitti.
Questi dati in crescita esponenziale, devono far riflettere i responsabili d’azienda: CEO, amministratori, IT manager e Marketing manager che sono i responsabili della protezione delle informazioni aziendali e i dati di clienti, fornitori e dipendenti.
Le aziende fondano il loro successo proprio sulle informazioni e sulla proprietà intellettuale. La possibilità che queste vengano violate comporta gravi rischi per il futuro dell’azienda e dei suoi dipendenti.
Come posso proteggermi da questi continui attacchi?
Spesso le aziende affidano la propria sicurezza informatica agli elementi più comuni quali gli antivirus, i firewall, l’uso dei proxy e l’aggiornamento continuo dei sistemi operativi che hanno una funzione di difesa perimetrale, ovvero servono per bloccare gli attacchi che avvengono dall’esterno e lungo il perimetro.
Questi strumenti spesso non bastano e una volta che i cybercriminali hanno trovato la falla nel perimetro hanno accesso ai sistemi informativi dell’azienda e ai suoi dati.
Paragonando i sistemi di difesa perimetrale di una banca, potremmo includere in questi sistemi le porte d’ingresso blindate e i sistemi di allarme. Ma se i ladri riescono a disattivare l’allarme e scassinare la porta blindata le banconote sono ancora al sicuro? Dipende!
Alcune Banche, a seconda del valore contenuti nei loro Caveau, decidono se adottare o meno ulteriori misure di sicurezza interne.
Spesso le aziende sottovalutano il fatto che, oltre alla possibilità di oltrepassare la sicurezza perimetrale, anche i dipendenti “infedeli” hanno accesso diretto ai sistemi informativi aziendali e possono operare indisturbati senza lasciare traccia del loro passaggio.
Anche i dipendenti fedeli ma non consapevoli dei rischi che corrono ad esempio aprendo alcune mail, navigando in siti web non affidabili o semplicemente salvando le proprie credenziali sui famosi Post-it possono creare vie d’accesso ai sistemi informatici delle aziende.
MA DA DOVE PARTIRE?
Ottima domanda!
Non esiste una risposta standard per tutti, ogni azienda è diversa dalle altre, con esigenze differenti, quindi ti consigliamo di seguire queste 4 regole:
  1. Dispositivi: Evitare di utilizzare dispositivi poco sicuri e obsoleti
  2. Formazione: Cerca sempre di formare al meglio i tuoi dipendenti, riguardo a come comportarsi e cosa evitare.
  3. Digitalizzazione: Cerca sempre di digitalizzare i processi critici.
  4. Protezione: Tieni Aggiornati gli strumenti di sicurezza.
Fare un Analisi di vulnerabilità è Il punto di partenza per proteggersi è capire dove stanno le falle di sistema questa analisi eleva moltissimo la sicurezza dei propri dati, può mettere in luce eventuali punti deboli, come per la tua salute, probabilmente non hai mai preso medicine a caso.
Con i sistemi informatici accade la stessa identica cosa: per mettere in sicurezza un’impresa è fondamentale comprenderne le vulnerabilità prima, e questo può essere fatto solamente tramite analisi.
Ricorda: chiunque voglia venderti connettività e sicurezza senza partire da un’analisi del tuo sistema, non sta svolgendo un buon lavoro.
Sta vendendo una soluzione standard per problemi diversi, quindi come sempre vi consigliamo di affidarvi a un esperto del settore, è sempre meglio spendere meno prima di spendere molto dopo.
Noi ti possiamo aiutare
#BeSevenBeHappy